AIRIS Ingegneria per l'Ambiente

Monitoraggi e collaudi

In questo campo AIRIS dispone di strumentazione avanzata e di personale estremamente qualificato. Le indagini strumentali possono riguardare differenti tematiche ambientali e sono condotte con l'obiettivo di verificare la conformità dei parametri rilevati con la normativa di riferimento. Le indagini strumentali hanno anche lo scopo di predisporre gli input agli strumenti di calcolo per valutare, tramite modellistica previsionale, progetti e nuove trasformazioni urbanistiche e territoriali.

Traffico /rumore aria

In questo campo AIRIS, oltre a poter vantare in questo settore di una esperienza più che ventennale, dispone di:

  • N. 7 tecnici competenti abilitati ai sensi del DPCM 31.03.98 (BUR del 02.12.98 n. 148);
  • Centralina di monitoraggio acustico semi-permanente a norma Bruel&Kjaer (fonometro mod. 2260). In prossimità degli assi viari più importanti possono, congiuntamente alle misure acustiche, essere effettuati i rilievi dei flussi di traffico, distinguendo le categorie dei mezzi leggeri e pesanti.;
  • Stazione di rilevamento mobile e Strumentazione Bruel&Kjaer per la verifica e il collaudo dei requisiti acustici passivi degli edifici ai sensi del DPCM 05.12.97 (rumore da calpestio, potere fonoisolante delle partizioni, isolamento acustico in facciata…);
  • Modello previsionale LIMA validato in diversi studi e utilizzato da vari enti pubblici e privati (ARPA, Comuni, ecc…) che consente la visualizzazione del disturbo sonoro mediante isofoniche tracciate su basi cartografiche;
  • Strumenti di gestione ed elaborazione grafica avanzati (GIS, CAD, banche dati...).

La presentazione dei dati rilevati viene effettuata mediante una schedatura puntuale relativa ad ogni singola postazione di misura, in maniera da risultare conformi alle richieste dell'allegato D "Presentazione dei risultati" della normativa vigente (DM 16/3/98).

Le schede certificate contengono, al fine di rendere più esaustiva l'interpretazione dei dati rilevati, la registrazione dei livelli sonori (Leq) con cadenza variabile a seconda della tipologia del disturbo infittita nel caso di eventi rumorosi. Inoltre per tutta la durata del rilievo vengono registrati i principali parametri sonori (Leq, Lmax, Lmin, Liv. statistici, ecc..).

Altri dati contenuti nelle tipiche schede riguardano la distribuzione cumulativa e tutti i parametri necessari per la certificazione delle schede stesse.

Strumentazione avanzata, personale estremamente qualificato e oltre venti anni di esperienza nel settore.

Oice oiceambiente Foglia green-building-council-italia AA associazione-italiana-acustica